Testadura

Testa dura era il mio nomiglolo da piccina

e stasera ritorno a quel tempo,

passeggio con il mio ombrello,

sperando che la pioggia porti via il mio pensiero di te.

Volevo essere felice, rendendo felice te.

Non è abitudine, non è sentirsi soli,

è qualcosa che non so spiegare.

Non riesco a colmare questo vuoto nello stomaco,

questo sentirmi inadeguata senza di te.

Ti amo.

Ti amo.

Ti amo.

Continuo a ripetermi che è tutto sbagliato ma non riesco a farne a meno,

è qualcosa che risuona nella mia testa,

nel mio petto, nel mio stomaco.

Ti amo.

Annunci

3 pensieri riguardo “Testadura”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...